lunedì 16 dicembre 2013

Pane pita






Pane pita 

L'avevo detto, anzi , scritto : mi sarebbe piaciuto pubblicare un giorno 
un dolce ,un giorno un pane, ebbene,  finché il forno mi assiste, o finché c'è
una qualche congiunzione astrale benevola, io inforno pane! 
Dal libro " Come si fa il pane" la ricetta di un pane facile e divertente. 
Visto che  in questo periodo ho abbondanti rinfreschi di lievito madre 
da smaltire, ne ho fatti fuori un po,adattandolo alle dosi indicate dal libro.

Ti ricordo che i tempi non sono gli stessi, come sempre il lievito di birra è più veloce!





















Ingredienti per 6 mini pita
Farina 0 oppure 00 g 200
Acqua calda g 120
Lievito fresco g 2 oppure secco g 1

In una piccola ciotola mescola farina e sale. In un'altra ciotola , più grande, versa il lievito 
e l'acqua, mescola finché è sciolto, unisci la farina col sale , mescola fino a formare un impasto. 
Copri la ciotola più grande con la più piccola e fai riposare 10 minuti. Passato il tempo fai le 
pieghe in ciotola, cioè prendi con le mani un lembo di pasta dal bordo, alzalo e portalo al 
centro, premi e ripeti facendo tutto il giro dell'impasto, copri e ripeti questa operazione altre 
tre volte  ad intervalli di 10 minuti. Dopo la terza piega copri e lascia lievitare un'ora. 
Sgonfia l'impasto, trasferiscilo su uno spiano infarinato, dividi in 6 porzioni uguali . 
Forma una pallina con ogni porzione, copri e lascia riposare per 10 minuti. 
A questo punto accendi il forno a 240° e scalda una teglia posizionandola a metà.
Stendi ogni pallina col mattarello, copri e fai lievitare 10/15 minuti, spolvera di farina e inforna.
Cuoci finché sono ben gonfie, non importa se non saranno perfettamente tonde, l'importante
è che si gonfino, in modo da creare quella cavità che potrai riempire con tutto quello che ti
suggerisce la fantasia!
Se volessi prepararle con lievito madre, dovrai fare un piccolo calcolo, ti faccio un esempio.
Mettiamo che tu voglia usare 60 g di lievito madre, lo so , è molto , ma noi vogliamo smaltire
rinfreschi si è detto, no? Allora  ti serviranno 160 g di farina e 100 g di acqua, procedi allo
stesso modo per l'impasto e fai solo attenzione alle lievitazioni che potranno essere più lunghe.



Foto di Valentina









SHARE:

20 commenti

  1. Proverò sicuramente io mangio solo pane fatto in casa e questo ha un bellissimo aspetto
    Grazie
    Elena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche tu , Elena? Anche io cerco sempre di prepararlo da me :)
      Aspetto la tua prova, un bacio :)

      Elimina
  2. Il lievito madre devo ancora "capirlo" bene, ma quello di birra ormai è diventato amico e ho iniziato ad usarlo proprio questo dicembre... durante le feste, voglio intensificare la produzione di palline come queste... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca, sai, in fondo non c'è moltissima differenza nell'uso..io ho usato lievito di birra per molto tempo prima di appassionarmi al lievito madre ed è tutta esperienza che serve!..comunque , per qualsiasi domanda..a disposizione ! :D

      Elimina
  3. Che belli questi panini, sono proprio morbidi!! E sembra che ti dicano: "Riempimiiiiiiii"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, già, è questo il bello : riempirli! :))
      Ciao Sara :*

      Elimina
  4. Sandra ho comprato anche io quel libro... ma quanto bello è? Ne ho presi tre sulla panificazione, uno più bello dell'altro...
    Bellissime queste pite... grazie per la conversione LM... Un bascione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adoro i libri sulla panificazione..spero che per Natale me ne arrivi un altro, tu quali hai preso ?
      ..conversione, insomma..è un recupero, è che panettonando sai lievito che accumuli!
      Baci Patty :*

      Elimina
  5. Risposte
    1. Anche io!! e il giro vita ringrazia , sgrunt!
      Baci Arianna :*

      Elimina
  6. che buono deve essere, mi piace un sacco, sai?!

    RispondiElimina
  7. come mi piace il tuo calendario dell'avvento a me!!!!

    RispondiElimina
  8. La cercavo proprio questa ricetta, ora la copio e quando ho tempo la provo. Sempre bravissima Sandra!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ornella, merito di quel bellissimo libro, ma grazie lo stesso :*

      Elimina
  9. belline..Ripiene di salame ne mangerei subito uno. Notte.
    Inco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uuuuu col salame!! Io ci farei anche colazione, senza problemi ^ ^
      Bacioni Inco :*

      Elimina

Leggo con gioia i vostri commenti , siete in tanti a farmi visita tutti i giorni e anche se lo fate in silenzio la cosa mi fa ugualmente piacere,grazie ♥

© dolce forno. All rights reserved.
Blogger Templates by pipdig