giovedì 11 aprile 2013

Fougasse











































Alcune mie amiche mi rimproverano, scherzosamente, di pubblicare ricette di pane 
troppo lunghe e laboriose, mi dicono che non hanno tempo di star dietro agli impasti,
che per preparare il pane non possono perdere troppo tempo e preferiscono comprarlo 
se è una cosa così lunga.. in realtà no, non lo è, ma quello che è certo è che ci vuole 
pianificazione per la panificazione....    ho fatto la battuta!
Scherzi a parte, ieri ho preparato questo pane, che, a dispetto del nome che verrebbe
naturale tradurre con focaccia, questo è invece proprio semplice pane.
Facile e veloce, bello da presentare in tavola ,  offre  la possibilità di aromatizzarlo 
come più piace, non sono necessari planetaria o impastatrici, anche a mano si ottiene
un buon risultato, direi che si può fare , no?









Ingredienti

Lievito di birra disidratato 1 cucchiaino raso
Farina 0 g 250
Farina integrale g 50 (ma anche tutta farina 0)
Acqua   g 160/170
Sale 1 cucchiaino

A piacere
Cicoria lessata
Sale integrale
Origano o rosmarino




Procedimento


Sciogli il lievito in mezzo bicchiere d'acqua tiepida, aggiungi un paio di cucchiai di farina,
mescola col cucchiaino fino ad avere una pastella, copri con un altro cucchiaio di farina.
Copri con un tovagliolo e lascia lievitare. Quando il composto sarà lievitato fino a uscire
tra la farina che lo ricopre, sarà pronto per essere usato, ci vorrà una mezz'oretta.
Puoi saltare questo passaggio , se vuoi, e impastare tutti gli ingredienti insieme, ma io
preferisco attivare il lievito ed averlo pronto una volta che inizio ad impastare.
Fai la fontana con la farina, spolvera ai bordi il sale, al centro metti la pastella lievitata e
inizia ad impastare aggiungendo l'acqua man mano, te ne potrebbe servire di più o di meno,
cerca di regolarti per avere un impasto morbido e poco appiccicoso. Devi ottenere una bella
palla soffice e il più possibile liscia. Fai riposare coperta fino a che vedi che raddoppia, io ho
fatto riposare mezz'ora, poi , ad un terzo dell'impasto , ho aggiunto una manciata di cicoria
lessata, impastato bene e rimesso a lievitare, ancora un'oretta al caldo nel forno spento.
Ora stendi un pezzo di carta forno, spolvera di semola, dividi il tuo impasto in tre pezzi il
più possibile uguali e usa un foglio di carta forno per ogni pezzo,(se hai fatto come me
dovrai solo dividere in due l'impasto semplice), stendi ogni pezzo all'altezza di un centimetro
appiattendo con le mani senza tirare cercando di dargli una forma ovale. Ora immagina di
disegnare le nervature di una foglia e, con un coltello affilato, taglia verticalmente al centro
senza arrivare ai bordi, poi ad ogni lato di questo taglio, fanne altri tre o quattro, ora allarga
un poco i tagli e copri con pellicola, fai lievitare ancora. Passata una mezz'ora, accendi il forno
e fallo arrivare a 230°, ci vorrà ancora una mezz'ora (in tutto , prima di cuocere, avrà lievitato
ancora un'ora), nel frattempo spennella di acqua una delle fougasse e spolvera di sale integrale
e origano o rosmarino, inforna e cuoci ciascun pane per circa 20 minuti.













































SHARE:

42 commenti

  1. Ciao Sandra :) Guarda, io non sono una grande panificatrice (nemmeno piccola, a dire il vero :D) però credo che il bello di fare il pane sia proprio l'attesa, la pianificazione, l'organizzazione, prendere del tempo per se stessi... e poi tutto questo è necessario anche per i dolci più elaborati, altrimenti non si va da nessuna parte... eheheheh... Ad ogni modo, un giorno mi cimenterò... chissà cosa ne uscirà... magari con questo pane bello, veloce e invitantissimo! Ti adoro! <3 Complimenti e un abbraccio grande, buona giornata! :) :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valentina, il bello del pane è tutto quello che hai detto e tanto altro..come per te la pasticceria, è passione! :) ..e, quando ti cimenterai , mettici la tua passione, non potrà che uscirne qualcosa di buono:)Ciao tesoro, un abbraccio:**

      Elimina
  2. Sandra cara il problema dei tempi di panificazione lunghi non ti nascondo che viene fatto presente anche a me... e per quanto mi piace panificare a volte faccio anch'io difficoltà con i tempi a stare dietro un pan brioche 3 giorni.. eppure il loro sapore e morbidezza mi spinge sempre lì tra lievito e farina:) w la panificazione!! complimenti per questa fugasse , ecco questa non l'ho mai fatta... l'aspetto è fantastico!! complimenti:* un bacione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simona, i tempi sono sempre stretti,anche per me è sempre poco, è sempre troppo presto o troppo tardi, per assurdo col lievito madre riesco a gestirlo meglio che col lievito di birra, pensa te!
      E come a te...quanto mi piace, pure io starei sempre tra lievito e farine ^_^
      Falla, la fougasse, dai! Ciao cara , baci!!

      Elimina
  3. Che disegno magnifico che ha questo pane, bravissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero? Piace tanto anche a me:)
      Un bacione Elena!

      Elimina
  4. molto bello si da presentare in tavola, complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensavo, anche piccolino dovrebbe essere carino, una monoporzione...la prossima volta:D
      Ciao Ivana, grazie:*

      Elimina
  5. Ciao Sandra, per me è complicato anche questo :) L'unico pane che riesco a fare con un discreto risultato è quello al latte e credimi che ne provati di vari tipi ma nada ... sono negata.
    Comunque hai ragione, per fare il pane serve la pianificazione della panificazione ... hihihi ... mi hai fatto troppo ridere con questa frase ;)
    Un abbraccio forte cara,
    buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, ma anche con l'impasto del pane al latte , perché no?
      Che tu sia negata per qualcosa che riguarda il cibo, non lo posso credere ♥ dai, però sono contenta che ti ho fatto ridere:D
      Baci, tanti!!

      Elimina
  6. Nooo, ma come son belli questi pani Sandra, mi fai venire voglia di addentarli :)
    Ma poi son decorativi, mi piacciono un sacco, brava!
    Un abbraccio, buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siii, li ho visti fotografati in tutti i modi, persino appesi, pensa!:D
      Comunque son buoni, da finire in giornata, ma buoni!
      Un bacione Roby:)

      Elimina
  7. Una forma bellissima!!!Anch'io per comodità uso il lievito secco ma devo dire che il pane con il lievito madre ha una lievitazione pazzesca!
    Un salutone Susy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' tutta un 'altra cosa, è vero. Non che io sia una integralista del lievito madre, non mi piace escludere niente a priori, però è innegabile la differenza del risultato finale.
      Vengo a vedere il tuo pane alle mele, ciao Susy:**

      Elimina
  8. sono stupende le tue foglioline!!!!

    RispondiElimina
  9. Risposte
    1. E noi lo facciamo ^_^
      Grazie Rosalba, un bacio:)

      Elimina
  10. Che meraviglia !!!! ma sai da quanto tempo è nella mia "DO IT" LIST !!!! Mamma mia, quante cose vorrei provare !
    Ho la testa che gira come un frullatore impazzito, e poi, alla fine, non riesco a concretizzare nulla..ma sarò normale ??? Un bacione !

    RispondiElimina
  11. Segnati subito!!! Sei veramente brava Sandra!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, grazie, perché tu allora?
      Un bacione Roberta♥

      Elimina
  12. wow ma che belle!!! Le adoro e ne vorrei un pezzetto proprio ora gnammy!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Merenda con le fougasse pronta ^_^
      Ciao Alessandro :*

      Elimina
  13. Ma che belle che sono!!!! Mi hai fatto venire un'acquolina.... un bascione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grassie Patty, ma sai che questa non-primavera sta facendo venire sempre più appetito anche a me? ^_^
      Ciao cara, un bacio:)

      Elimina
  14. Ma dai... Bellissimo questo pane fa un sacco di scena presentarlo in tavola!!! Bravissimissima!!
    Un abbraccio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, vero? Magari provo anche piccolo e con lievito madre, ciao Lorena:)

      Elimina
  15. è vero anche io rinuncio alla panificazione per colpa ella mancanza di tempo! eppure questa ricetta mi ispira così tanto che troverò il tempo necessario...molto attraenti...complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' difficile, a volte, conciliare tutti gli impegni, lo capisco bene!
      Diminuendo il lievito, comunque, ci si può aiutare col frigo, rallenta la lievitazione, io lo faccio spesso.
      Grazie di essere passata Magda, un bacio:)

      Elimina
  16. ciao sono nuova qui!!! ti seguo con piacere!! se ti va, passa da me ciaooo!

    RispondiElimina
  17. ciao, bello il tuo pane. Mi diletto a fare pane e lievitati e proprio nel post di oggi dicevo che quando vado di fretta, il lievito lavora per me ;) ovvio ci vuole organizzazione Ciao a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, sono passata da te, molto bello il tuo pane bicolore:)
      Vero, ci vuole organizzazione, già!
      Un bacio Enrica, a presto .

      Elimina

Leggo con gioia i vostri commenti , siete in tanti a farmi visita tutti i giorni e anche se lo fate in silenzio la cosa mi fa ugualmente piacere,grazie ♥

© dolce forno. All rights reserved.
Blogger Templates by pipdig