mercoledì 9 aprile 2014

Riso rosso e shiitake



Mettiamo che ho deciso di invitare a cena degli amici … ti dico subito che, quando lo faccio, l’invito è entusiasta e spontaneo, sempre!... poi però mi assale il panico e ti assicuro che non esagero!! … comincia a rodermi il tarlo del: che faccio? … che posso preparare? E mi succede sempre la stessa cosa ... elettroencefalogramma piatto, idee zero, tempo che passa inesorabile, autostima in discesa costante, e una frase che si accende a mò di neon nella testa : machemidicevailcervello??!! Spesso, troppo spesso, finisco col rovinarmi il piacere dello stare insieme per l’ansia da prestazione. Cerco tra le ricette (sia benedetto il web e la generosità delle/dei foodblogger, ora e sempre) e la maggior parte delle volte la cosa si risolve bene,  ma vorrei riuscire ad affrontare questo mio spauracchio e arginarlo, direi che è giunto il momento! Così ho deciso di inaugurare la rubrica Vieni a cena da me? dove intendo pubblicare piatti che mi potrebbero essere utili in caso di invito a pranzo/cena fatti sull’onda dell’entusiasmo. E la prima ricetta è un risotto, niente di complicato, diverso dal solito risotto ai funghi, carino da vedere e che  è piaciuto molto! 



Ingredienti per 4 persone

Riso thay rosso integrale bio g 320
Funghi shiitake g 500
Brodo vegetale 
Prezzemolo, aglio, vino bianco
Senape  in polvere

Monda il riso da eventuali corpi estranei, lava velocemente con acqua corrente e versa in una capace pentola con acqua in ebollizione, dalla ripresa del bollore cuoci per 30 minuti. Nel frattempo pulisci i funghi, scarta le parti troppo coriacee del gambo, le parti macchiate della calotta e affettali sottilmente. Scalda un cucchiaio d'olio in una padella, unisci uno spicchio d'aglio schiacciato con la buccia, versa  i funghi tutti in una volta e copri col coperchio. Mi trovo bene a fare questa operazione perché permette di cuocere i funghi senza l'aggiunta di altro liquido che non sia il proprio e ne preserva il sapore. Se dopo circa 20 minuti c'è ancora troppo liquido, fai asciugare a padella scoperta, viceversa, se fossero asciutti e ancora troppo sodi aggiungi del vino bianco o del brodo vegetale in piccole quantità fino al raggiungimento del giusto grado di cottura. Regola di sale e pepe, sminuzza un cucchiaio di prezzemolo e uniscilo ai funghi. Scola il riso, versa nella padella con i funghi, aggiungi, se necessario, poco brodo vegetale e lascia sul fuoco ad insaporire per 7/8 minuti. L'aggiunta di una piccola spolverata di senape in polvere bilancia la dolcezza del riso ed esime dall'usare formaggio grattugiato, facendone un piatto gradito a chi segue una alimentazione priva di latticini.





























Foto di Valentina




































SHARE:

26 commenti

  1. Ahahahah ! Ma lo sai che anche io vado in tilt ? E mi chiedo come sia possibile visto che avrò preparato centinaia di cose in vita mia ! Bellissimo e buonissimo questo piatto, per chi, come me, ama molto la cucina dai colori, sapori e profumi orientali :) Ti abbraccio bellezza <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ti credo se me lo dici tu che vai in tilt, ma mi sembra impossibile ... davvero!
      Un bacione Mary ♥

      Elimina
  2. Mi piace questa rubrica!Io ho il blocco della foodblogger.Stranissimo ma reale.da quando ho il blog vado in ansia da prestazione.Invito a cena e poi vado nel panico.Cosa cucino?Come se non sapessi mettere su manco un uovo al tegamino!!
    Bel piatto e questi funghi mi incuriosiscono proprio!
    Un abbraccio
    Monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Monica, che piacere averti qui, adoro come scrivi!! ...e le cose che prepari, altro che uovo al tegamino !!
      guarda, per me , da che ho il blog forse va un tantino meglio, perché almeno, a volte, vado sul sicuro :)
      Ciao cara, un abbraccio :*

      Elimina
  3. Che bella ricetta!!! complimenti!

    http://www.campiflegrei.na.it/index.php/category/gastronomia/

    RispondiElimina
  4. Uhhh mamma l'ansia da prestazione!!!! Quanto ti capisco! Colpisce anche me :-( ed anch'io, come te, trovo rifugio e consulenza tra le pagine del web
    L'idea di questa rubrica mi piace tantissimo!
    E che dire di questo riso?! Bellissimo nell'aspetto ed immagino anche molto profumato.
    A presto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero che internet, a volte, è una manna dal cielo? Grazie cara, si, è un riso profumato , prova!
      Un bacione :*

      Elimina
  5. Una rubrica molto interessante!
    Sai che anche a me capita quando ho ospiti di non sapere cosa preparare?? Eppure cucino e sperimento tanto, quando mi escono cose buone dico anche a mio marito "questa la devo fare come abbiamo ospiti". Poi mi prende il vuoto! La cosa strana è che come mi viene in mente una cosa poi balenano fuori mille altre cose.... e sono di nuovo nel dubbio: e adesso cosa faccio????
    Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco! ..mi ci mancherebbe anche quello! ...trovare finalmente che fare e poi cambiare in corso d'opera, no, no, non ce la posso fare... ^ ^
      La rubrica è necessaria, ho deciso!
      Un bacione cara!

      Elimina
  6. Io di solito me le programmo con largo anticipo così non vado nel panico! Però mi piace l'idea della rubrica "vieni a cena da me?" ^^

    Ps: hai dato un'occhiata ai miei post di oggi e... sali a bordo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arianna, sono di corsa che devo andare al lavoro, ma ti prometto che oggi pomeriggio vengo a vedere, mi hai messo una curiosità pazzesca :D
      Un bacione bella!

      Elimina
  7. Sandra mi piace molto questa ricetta!
    Proprio ieri ho acquistato del riso rosso (che consiglio vivamente anche con delle buone lenticchie verdi ;) che adoro.
    Mi vien da ridere, perché tu vai in tilt ma io spesso mi rendo conto all'ultimo di aver finito la pasta o di non averne sufficente :D
    Per il resto forse vado sempre troppo sul sicuro, con curry o risotto con gamberi...invece dovrei buttarmi di più (temo tantissimo i flop :D)
    Mi piace, e sapendo della tua rubrica se ne avrò bisogno verrò a spiare ;)
    Ti mando un grande abbraccio
    Lou

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che sarà meglio che ti frequenti di più, il tuo è lo spirito giusto!! ...flop, tu??? ma va làààà!!
      Sfitzera mia dolce, grazie della dritta, ora provo con le lenticchie!
      Un bacionissimo :))

      Elimina
  8. Vedo che siamo in tante ad andare nel panico per un invito! Ben venga dunque questa tua rubrica da cui attingere idee.
    Bello il tuo riso. Confesso di non aver mai provato il riso rosso. Ma non lo si può cuocere come un risotto classico?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ornella, certo, si può cuocere come un risotto classico, solo che ci metti un bel po, ha tempi di cottura lunghetti... fammi sapere se lo provi :)
      Ciao cara , un bacio :)

      Elimina
  9. come ti capisco Sandra! io anche vado in ansia da prestazione spratutto perchè so che gli ospiti si aspettano sempre chissà che cosa da me ma magari io ho voglia di fare una pasta alla carbonara! :) bellisima idea questa sezione di ricette per gli inviti a cena, utile a te prima di tutto e a noi! ;-) un abbraccio cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, io avviso prima.."non vi aspettate chissà che , faccio cose semplici!!" :)
      Una onesta pasta alla carbonara tra amici è perfetta, che scherziamo?? comunque cerco di portare avanti il progetto ^ ^
      Un bacione cara :)

      Elimina
  10. Ma come fai ad andare proprio te in panico? sei sempre sorprendente! Bravissima! Vally

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E invece vado in panico come una pivella, giuro!
      Sei un tesoro, ciao Vally!

      Elimina
  11. Ciao Sandra <3 Che bella questa nuova rubrica, mi piace!!! Questo riso è invitantissimo, io poi adoro il riso rosso... proverò ;) Complimenti e un abbraccio forte, felice weekend <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tesoro, piace tanto anche a noi!
      Un bacio e buona domenica Valentina ♥

      Elimina
  12. Bella rubrica Sandra, bella ricetta e splendide foto, a me di solito accade il contrario, non so scegliere che fare fra le mille ricette che mi vengono in mente, tanto che a volte devo impormi un numero di piatti, se no ne farei altri mille! buon week end

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che brava, bravissima!! Io invece, mi butto giù ... pensa che scema!! ma le cose devono cambiare, ho deciso! ^ ^
      Grazie dei tuoi complimenti, sei davvero carina ♥

      Elimina
  13. La rubrica mi piace molto, ti seguo e so che darai ideee e suggeriementi anche a me, almeno spero. Io con mio marito non posso osare molto, è capace di fare come i bambini, lascia lì nel piatto e non assaggia neanche. Lui è di un monotono e noioso per niente adatto a una persona che ha un blog, come me! Devo dire la verità che io del riso rosso e sopratutto di questi funghi non avevo mai sentito parlare :) Però sono certa mi piacerebbe questo piatto, ne sono sicura. Io al contrario di mio marito assaggio tutto e sono aperta a mille esperienze culinarie. Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uhmmm anche io ho un marito abitudinario in tutto, fuorché per quanto riguarda il cibo, Giuseppe è come te, assaggerebbe tutto!!
      Per spiegarti il sapore... Il riso rosso ha un gusto dolce, ed i funghi altro non sono che la risposta " di coltivatazione" del porcino, per cui, sicuramente più aromatici dello champignon, ma meno del parente spontaneo, questo per dirti a grandi linee il gusto del piatto :))
      Tu non hai assolutamente bisogno dei miei suggerimenti, semmai sono io che "pesco" da te , comunque grazie, sei sempre un tesoro ♥

      Elimina

Leggo con gioia i vostri commenti , siete in tanti a farmi visita tutti i giorni e anche se lo fate in silenzio la cosa mi fa ugualmente piacere,grazie ♥

© dolce forno. All rights reserved.
Blogger Templates by pipdig