giovedì 22 marzo 2018

Brioche salata con bieta arcobaleno


La ricetta di oggi è un lievitato buonissimo.
L'occasione è il gioco mensile dello Scambiaricette. Il blog è quello di Elisa. Tra le tante sue proposte questa brioche mi ha colpito, la trovo rustica, ma al tempo stesso, scenografica. Insomma, non potevo non provarla, ho sempre il nuovo lievito da mettere alla prova e una passione per la bieta arcobaleno. La prova del lievito è stata superata brillantemente e la brioche è piaciuta tantissimo, tanto che ho deciso di riproporla per le feste imminenti!


Ingredienti
Farina di grano tenero semintegrale g 250
Lievito liquido g 50
Acqua g 120
Olio di girasole g 40
Sciroppo d'agave g 15 (1 cucchiaio)
Pepe
Sale g 5
Per la farcitura
Bietola arcobaleno g 500
Insaporitore  1 cucchiaino
*Strachicco  g 200
*Prosociano   grattugiato q.b. (io 3 cucchiai)
Yogurt di soia senza zuccheri q.b.( io metà vasetto da g 125)
Erbe aromatiche essiccate a piacere
* Io ho usato prodotti vegetali, sostituibili con ricotta, grana o altro a tuo gusto.
Versa la farina in una ciotola, aggiungi il lievito, l'acqua, lo sciroppo d'agave e lavora il composto finchè sarà liscio ed elastico. Ora incorpora l'olio in due step, il sale, una generosa quantità di pepe macinato al momento e continua a manipolare per assorbire molto bene questi ultimi ingredienti. Poni la pasta a lievitare, fino al raddoppio e anche più, in un contenitore alto e stretto che ti permetta un agevole controllo della lievitazione. Nel frattempo, pulisci la verdura, taglia a pezzi di circa 2 cm. Usa una casseruola alta, la bietola inizialmente è voluminosa, con foglie grandi e gambi sottili, cuocendo si riduce molto. Soffriggi uno spicchio di aglio in poco olio, versa la verdura, poco insaporitore in polvere e fai stufare per una decina di minuti. Lascia raffreddare. Copri il fondo di uno stampo ad anello removibile con carta forno. Stendi l'impasto in un cerchio che arrivi a ricoprire le pareti dello stampo, posiziona con cura e fai aderire al bordo premendo con attenzione per avere uno spessore omogeneo. Copri con pellicola e fai lievitare nuovamente, la pasta si gonfierà, arrivando fin quasi a metà stampo. Prepara il ripieno mescolando insieme tutti gli ingredienti per la farcitura tranne i pezzetti del gambo di bietola. Versa il ripieno e posiziona sulla superficie  i pezzetti di gambo tenuti da parte come motivo decorativo. Cuoci in forno statico, sul primo ripiano in basso, a 180° per 35/40 minuti o fino a leggera colorazione. Consuma tiepida o a temperatura ambiente.

 Foto di Valentina




SHARE:

10 commenti

  1. Che buona ricetta...qui da te ingrasso solo a leggerti. Bacioni cara ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ingrassa anche qui mannaggia! :)
      Un abbraccio

      Elimina
  2. Cara Sandra, mi sembra una buona ricetta, complimenti cara amica.
    Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e provo sorridere:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. wow Sandra è davvero stupenda e non oso immaginare quanto sia buona :-P
    Ottima x le prime scampagnate :-)
    Buon we e a presto <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Consuelo, è un lievitato che dà grandi soddisfazioni! Un bacione♥

      Elimina
  4. Wow è spettacolare e sicuramente molto gustosa. Complimenti!!!😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, è davvero gustosa e poi adesso con le verdure primaverili ci si può sbizzarrire!
      Un abbraccio :*

      Elimina

Leggo con gioia i vostri commenti , siete in tanti a farmi visita tutti i giorni e anche se lo fate in silenzio la cosa mi fa ugualmente piacere,grazie ♥

© dolce forno. All rights reserved.
Blogger Templates by pipdig