martedì 25 novembre 2014

Ciambella lievitata base



E’ inutile che me la racconti,
in questo periodo la mia ricerca sta andando in una precisa direzione ed io vorrei essere capace di pubblicare ricette che siano un poco meno monotematiche, ma non ce la faccio! Ho pronte foto bellissime (posso dirlo vero? visto che non le faccio io ), ho pronta la ricetta, ma non riesco a scrivere, mi blocco! Desidero presentare quel che preparo, di cui ho una opinione e a pubblicare qui mi pongo il problema del: ma a chi interessa? Stamattina, l’illuminazione. A me! Interessa a me! Ogni tanto me lo devo ricordare che questo spazio comporta, certamente, responsabilità verso chi legge, ma soprattutto onestà verso me stessa. Paroloni? forse, ma nella leggerezza di un bel gioco ( il blog questo è, almeno per me) non va dimenticato che qui si mette una parte di se stessi. Oh, che ti devo dire, le riflessioni di oggi sono un po’ confuse. Prendimi così, direi da … lontano! ahahaha!!!


Gli ingredienti sono volutamente pochissimi, sto realizzando una base su cui lavorare per arrivare a fare un panettone e, se riesco, anche il pandoro. So che in rete ci sono già delle ricette vegan, la sfida sta nell’utilizzo di farine prodotte con grani antichi, che hanno caratteristiche tali per cui, diciamolo… sto remando controvento! però ci voglio provare, perciò ecco, qua è da dove inizio. Dimenticavo: io ho impastato a mano, ma si possono usare planetarie o mixer, avendo l’accortezza di non scaldare l’impasto, che, per essere chiari, non si deve mai sentire più caldo delle mani. Qui i grassi sono pochi e la lavorazione dell’impasto è agevolata. Mi interessava sentire il sapore della margarina e devo dire che non si sente per nulla, è molto poca e coperta dall’aroma del limone e dal retrogusto dello zucchero, che ha un lieve sentore di liquirizia. Questo risultato, per altro buono dal punto di vista di alveolatura e sviluppo, mi ha dato spunti diversi per lavorare, e sul sapore e sulla tecnica. Ma mi sto dilungando assai, bando alle ciance e cominciamo a lavorare!


Ingredienti 
Farina semintegrale g 300
Acqua g 180
Zucchero integrale di canna g 100
Lievito madre g 80
Margarina vegetale biologica g 35
Buccia grattugiata di 1 limone biologico
Sale g 4

Amalgama farina, zucchero e acqua, unisci il lievito e lavora a lungo, dovrai ottenere un impasto coeso e liscio. Ora è il momento di unire zest di limone, il grasso, sempre poco alla volta per facilitare l’assorbimento e, per ultimo, il sale. Fai una palla e poni a lievitare in un contenitore chiuso fino al raddoppio, indicativamente per 6 ore. Riprendi l’impasto, sgonfialo e dividilo a metà. Forma una palla con ciascuna metà. Imburra con la margarina due stampi a ciambella (diametro 16 altezza 9), pratica con l’indice un foro al centro di ogni impasto, allarga e posa la pasta sul fondo, riempirà lo stampo per poco più di un terzo. Copri con pellicola, metti al caldo. Puoi riporre in forno insieme ad un pentolino con acqua bollente che scalderai ogni due ore. Dopo altre cinque /sei ore sarà arrivato al bordo. Togli dal forno e scopri. Imposta la temperatura a 200°. Inforna da forno freddo, sul ripiano più basso. Dopo 15 minuti, se la superficie del dolce è già scura, abbassa a 180° e copri con carta forno. Dovrebbero essere sufficienti altri 10 minuti di cottura, fai una prova inserendo uno stecchino, se esce asciutto, sforna. Togli il prima possibile dallo stampo per permettere al dolce di asciugare. Si conserva morbido per poco tempo, ma ritrova la sofficità se brevemente riscaldato.

Porto questo dolce da Sandra che ospita, per il mese di Novembre, la raccolta Panissimo #23, felice  idea di Sandra e  Barbara.





Le foto sono di Valentina








SHARE:

32 commenti

  1. cosa darei per assaggiarne una fetta....me ne sono innamorata, ecco!

    RispondiElimina
  2. Ma quanto mi piacciono queste riflessioni, queste foto stupende (e non rileva chi le scatta!) e questi capolavori! una lievitazione perfetta :) posso chiederti che stampo hai usato.. vorrei regalarmene uno ^_^
    grazie cara :*
    <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vaty, grazie a te, di cuore. E grazie a quel gruppo speciale, fatto da persone speciali, di cui sono contenta di far parte, perché quel che mi arriva è sempre positività.
      Lo stampo è in materiale antiaderente, da kugelhopf, lo trovi facilmente :)
      #eniente #solocosebelle
      Un abbraccio ♥

      Elimina
  3. che spettacolo di ciambella, mi piace anche molto l'uso della farina semintegrale, senza uova...insomma un dolce serio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un dolce serio... che gentile, grazie! :))

      Elimina
  4. cara Sandra...ogni tanto ho dubbi simili ai tuoi..."a chi interessa?"...(e io non ho nemmeno foto bellissime ;-) )
    la tua risposta è quella che ci dobbiamo dare! " a me! " grazie per averlo scritto.

    che bella la tua ricerca. Partire dalle basi. Aggiungere, provare,... e l'impasto a mano, ammetto che sarei tentata ma per un lievitato che non sia un pane non eccessivamente idratato non saprei come fare...quanto mi piacerebbe fare a mano un panettone!!!! :-)))

    un caro saluto. :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eleonora, son contenta che i dubbi ci sfiorino, ma son contenta anche delle risposte :))
      Guarda, so per certo che sapresti gestire un impasto come questo descritto sopra!
      ..per il panettone vero e proprio...a mano non è semplice, ma non lo vedo neanche impossibile ^ ^ comunque vado per gradi, vediamo che riesco a fare!

      Un abbraccio cara, a presto ♥

      Elimina
  5. Ohi Sandra!!!
    Interessa anche a me sai?????
    Eccome se mi interessa!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! :DDDDDDDD

    Tu monotematica????
    Sandrina dolce..., tu potresti pubblicare pure tutti i giorni le uova al tegamino ma sapresti incantarci ogni volta con le tue parole, con la tua dolcezza, con il tuo cuore!!

    Ad incantare i nostri occhi, invece, c'è sempre lei, la tua Valentina ♥
    Proprio come la penultima foto in cui ha immortalato la pioggia dello zucchero a velo che cade su quel materasso di sofficità!!!!

    E si eh??
    Questa brioches, con una farina così pregiata, senza uova e senza burro è decisamente un capolavoro...
    Non oso immaginare dove arriverai Sandra, e ovunque arriverai, io sarò lì ad ammirarti come sempre!!!
    Grazie, grazie, grazie!!

    p.s. le riflessioni di oggi non sono affatto confuse..., anzi!!!! Ed io, invece, voglio tenerti vicina vicina ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comincio dal fondo...anche io ti voglio tenere vicina vicina ♥
      ..e poi... non so andare avanti, mi riempi il cuore di felicità ecco!
      Non hai niente da ammirare, davvero, tu sei bravissima, tantissimo bravissima!!!!
      Un grande abbraccio tesoro bello e grazie del tuo affetto ♥

      Elimina
  6. complimneti,è bellissimo sei sulla buona strada chissà cosa ci regalerai per Natale,a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara Paola :) per Natale i progetti sono tanti, vediamo fin dove riesco ad arrivare :)

      Elimina
  7. Direi che come risultato è invidiabile..complimenti!

    RispondiElimina
  8. Interessa anche a me.....sei così brava che " devi" continuare a stupirci con le tue ricette e con le meravigliose foto di tua figlia.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, spero di non deludere le aspettative , ce la metto tutta!
      Un bacio grande :)

      Elimina
  9. Ma come fai a dire che non interessa a nessuno? a me si.
    Al di là di tutto il bello del blog per me è scrivere un diario semi- segreto, un'agenda delle ricette, un posto dove raccogliere i miei ricordi e chissenefrega se non c'è nessuno che lo legge ( e non è affatto il tuo problema, semmai il mio). Le tue ricette mi interessano moltissimo in quanto sono tua fa di lievito madre ma devo imparare ancora moltissimo, anzi tutto. E magari mi piacerebbe conoscerti, siamo vicine, vicine.....per quanto riguarda le foto, che dire?? meravigliose.
    Baci, Patrizia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il fatto che siamo vicine vicine mi incuriosisce...anche a me piacerebbe conoscerti:) mi piace la tua filosofia. Sono d'accordo, un blog è un diario, poi, se dà una spinta ai tuoi progetti di vita perché camminano entrambi verso la stessa direzione, beh è un bene, altrimenti si condivide con onestà e si cerca di rimanere coi piedi per terra!
      La fotografa sarà felice dei complimenti :) un bacio cara, a presto

      Elimina
  10. due donne speciali voi due, non finirò mai di dirvelo.
    spero che mia figlia "da grande" sia come la tua, una gioia!
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesora che ti posso dire io a te? t'abbraccio e basta ♥

      Elimina
  11. anche io mi sono fatta le tue stesse domande e sono arrivata che in primis devo farlo per me perche' mi fa stare bene e poi mi sembra che interessi a molti:) e devo dire che questa ricetta interessa anche a me sembra meravigliosamente soffice!!!!
    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ombretta, grazie :)) bello che sei passata :**
      ...allora continuo, anzi mi do' da fare ^ ^
      Un caro abbraccio

      Elimina
  12. ma quella spolverata di zucchero a velo è stupenda, foto venuta benissimo, proprio bella, complimenti e che dolcetto, brava sandra, fra i miei preferiti queste preparazioni, un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lilli, sai che è la foto che le piace di meno?? ..ma io non so , sarò io che non ci capisco di fotografia...fatto sta che a me piace come a te e faccio finta di niente se la fotografa mi brontola ^ ^
      Un bacione!

      Elimina
  13. Caspita, che bellezza! Complimenti per la ricetta e il blog, mi sono iscritta ai lettori fissi :-) Adesso continuo il giro panoramico :-) Se ti va passa a trovarmi.
    Buona serata e a presto
    Federica :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Federica, è un piacere conoscerti :)

      Elimina
  14. Sandra Sandrina, come mi fa piacere che tu sia ritornata. Accendere il computer sapendo che magari hai pubblicato qualche bella ricettiva delle tue e vedere le splendide foto mi rende felice. E stai tranquilla che tu, monotematica, nemmen da lontano. Un abbraccione forte

    RispondiElimina
  15. E hai colto nel segno: a parte il fatto che se scrivi ci sono tante tante persone che leggono e si interessano a quello che scrivi, principalmente deve essere una cosa che fai per te, che ti fa stare bene e comunque nel frattempo tu fai stare bene noi quindi meglio di così ♥

    RispondiElimina
  16. Interessa a me.
    E a molti altri.

    Bravissime tutt'eddue ♥

    RispondiElimina
  17. Great blog♥

    How about follow each other?
    I follow your blog. Waiting for you♥
    My Blog: http://juliemcqueen.blogspot.com

    RispondiElimina
  18. Come a chi interessa? A me, interessa anche a me!! Se non commento non è perchè non leggo ma perchè non ho tempo! Tesoro non dire più una sciocchezza simile, per favore. Poi sinceramente tu prima di tutto, devi scrivere per te stessa ... almeno io scrivo per me e poi miracolosamente c'è "qualcuno" che tutti i giorni mi legge, per me è ancora un miracolo. Bellissimi questi dolci, poveri di grassi ma secondo me molto buoni lo stesso.

    RispondiElimina

  19. Beautiful blog! :)

    I would like to invite you to my blog as well! I would be so happy if we support each other on GFC, Facebook and maybe Instagram!
    Do it and let me know! xx

    Blog | Facebook Page | Bloglovin | Instagram

    RispondiElimina

Leggo con gioia i vostri commenti , siete in tanti a farmi visita tutti i giorni e anche se lo fate in silenzio la cosa mi fa ugualmente piacere,grazie ♥

© dolce forno. All rights reserved.
Blogger Templates by pipdig