martedì 1 marzo 2016

Del limone non si butta niente



Bella scoperta, dirai tu! Ed hai ragione da vendere … ma ora ti racconto per bene! Ogni mattina, appena alzata, spremo un limone e ne bevo il succo con dell’acqua tiepida, è una abitudine che ho preso da quando ho cambiato la mia alimentazione. Qui, se vuoi, puoi approfondire i benefici che questo semplice gesto può portare. Ciò che mi dispiaceva, visto che uso solo frutti biologici, è lo spreco della maggior parte dell'agrume! Ho cercato e trovato questa ricetta, ho pensato di adattarla al limone ed è stato un successo!! L’autrice della ricetta suggerisce di non buttare, anzi, usare l’acqua di bollitura delle bucce come deodorante per la casa, basterà lasciarla consumare in un pentolino sopra la stufa, nei diffusori per termosifoni o in un brucia essenze, non sembra anche a te un ottimo suggerimento? Dalla preparazione ho avanzato dello sciroppo della canditura che ho usato al posto dello zucchero in un pandolce  di cui scriverò la ricetta prossimamente; mi sono messa d’impegno per non sprecare nulla!




Scorze di limone al cioccolato

Ingredienti 
Scorze di limone g 250
Acqua circa 2 litri
Zucchero oppure fruttosio g 300
Cioccolato fondente g 400


Io ho usato scorze di limone ben lavate prima di spremere il frutto, tagliate a metà, dalle quali ho ricavato delle strisce di circa 5-6 cm di lunghezza per 1 cm di larghezza nella parte più larga. Metti a bollire una pentola di acqua sufficiente a coprire le bucce, dovrebbero bastare 650 g, quando l’acqua bolle versa le bucce, fai riprendere il bollore, lascia cuocere per 1 minuto e poi scola con una schiumarola. Se vuoi tenere l’acqua, falla raffreddare, poi potrai metterla in una bottiglia di plastica ed usarla successivamente. Ripeti la procedura di bollitura mettendo altri 650 g di acqua nella pentola, quando bolle immergi le scorze, attendi l’ebollizione, fai cuocere di nuovo per 1 minuto, scola e tieni da parte le scorzette. Ora, versa l’acqua nella pentola (sempre 650 g) insieme al fruttosio, al bollore unisci le scorze e attendi nuovamente l’ebollizione. Abbassa la fiamma, il liquido dovrà fremere, il fuoco non dovrà essere troppo basso,  e lascia cuocere per un’ora e mezza. Togli dal fuoco con una forchetta, adagia su carta forno e lascia asciugare per una notte nel forno spento. Il giorno seguente sciogli a bagnomaria il cioccolato fondente, intingi le scorze, una alla volta, nel cioccolato sciolto e lascia asciugare per qualche ora. Si conservano perfettamente in vasi di vetro (riguardo al tempo garantisco per un paio di giorni, almeno questo è quello che ho testato io, ed è stato difficilissimo resistere).






SHARE:
© dolce forno. All rights reserved.
Blogger Templates by pipdig