venerdì 27 febbraio 2015

Marmellata di mandarini



























Con il gruppo di acquisto mi si è svelato un mondo di cose belle e buone. In molti casi, eccellenti. Sapori e profumi a me sconosciuti, perlomeno alcuni …  ma tu lo sapevi che c’è un’arancia che “sa” di vaniglia? Io non lo sapevo ed è stata una deliziosa scoperta! Mi piace davvero molto, così come amo i mandarini e i limoni, frutti stupendi! Con agrumi così, dispiace che la stagione di raccolta stia per finire, bisognerà attendere un anno per avere di nuovo queste bontà! Per conservare ancora per un poco queste meraviglie ho voluto provare la marmellata di mandarino. In rete ci sono varie ricette, te ne riporto due, leggermente diverse tra loro per esecuzione e risultato.




Marmellata "dolce" di mandarini
Ingredienti
Mandarini biologici kg 1
Zucchero di canna chiaro g 250
Acqua lt 1


Lava con cura i frutti e sbucciali tutti. Per avere una marmellata dolce usa la metà delle bucce, mettile in una pentola e copri con l'acqua prevista. Porta ad ebollizione, abbassa la fiamma, lascia cuocere dolcemente per 30 minuti. Nel frattempo monda gli spicchi dai filamenti bianchi, per quanto possibile, ed elimina i semi lavorando sopra una ciotola per recuperare il succo. Scola le bucce usando un mestolo forato, uniscile ai mandarini nella ciotola.  Versa, nella pentola dove sarà rimasta circa la metà dell'acqua, lo zucchero. Cuoci fino ad avere uno sciroppo, circa 10 minuti,  poi unisci bucce e mandarini e mescola il tutto. Riporta ad ebollizione e fai cuocere circa 20 minuti. Usa il frullatore ad immersione o il passaverdura per sminuzzare, rimetti sul fuoco e cuoci fino alla giusta densità. Prepara vasetti e tappi puliti e sterilizzati, versa la marmellata, chiudi e capovolgi il vaso così da creare il sottovuoto. Una volta che la marmellata è fredda, verifica che il tappo sia "bloccato" e non si abbassi se premi con il pollice al centro. Riponi in dispensa e consuma nel giro di 6 mesi.

Per sterilizzare tappi e vasetti, immergi in acqua bollente per alcuni minuti, asciuga con strofinacci puliti e usa subito.



Marmellata  di mandarini versione "nature"

Mandarini biologici 1 kg
Zucchero di canna integrale g 250

Lava i mandarini e, senza sbucciarli, ponili in una pentola, copri con l’acqua e porta ad ebollizione. Abbassa la fiamma e calcola 30 minuti di cottura. Togli i mandarini dall’acqua e ponili su di una teglia a raffreddare per 3/4 ore. Una volta freddi ( possono bastare 30/40 minuti) tagliali a metà ed elimina i semi. Per agevolare l’operazione di togliere tutti i semini, munisciti di un colino a maglie fitte da porre sopra una ciotola. Puoi spremere ciascun mandarino, ti libererai dei semi senza perdere nemmeno una goccia di succo. Trasferisci gli agrumi nella pentola, frulla per qualche minuto con il minipimer, unisci lo zucchero e rimetti sul fuoco. Cuoci il tempo necessario a raggiungere la densità desiderata, invasa, avvita il tappo e fai raffreddare capovolto. Usa le stesse accortezze che ti ho descritto nella ricetta precedente riguardo la sterilizzazione e la conservazione.
Nota: è condizione essenziale che i frutti siano biologici oppure controlla se il tuo acquisto riporta in etichetta la scritta " buccia non edibile", nel qual caso devi scartarla.





Le foto sono di Valentina







SHARE:

12 commenti

  1. Sandraaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!! E' una vita che non passo a lasciarti il mio saluto. Il mandarino mi ha chiamato :D
    Ovvio che io preferisca la seconda versione. Per due motivi: è senza zuccheri aggiunti e ha le bucce, che per me danno un sapore unico. Ebbrava tu, ispirata da un gruppo d'acquisto prezioso.
    Ti abbraccio forte, buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quel gruppo d'acquisto è una meraviglia continua!!! Ciao tesoro!!

      Elimina
  2. Che meraviglia. Faccio tanta marmellata di arance ma non di mandarini. Ed hai proprio ragione: peccato la stagione di questi agrumi sta per finire!!! Purtroppo di mandarini non ne ho più, quindi salvo le due ricette per il prossimo anno, mi incuriosisce molto la seconda versione.
    Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La marmellata di arance è in lista con la prossima fornitura :))
      La seconda versione di queste marmellate di mandarino è poco meno dolce, ma profumata, deliziosa, la amo!!
      Ciao cara :*

      Elimina
  3. ottima,marmellata,grazie cara e ben ritornata

    RispondiElimina
  4. Marmellata di mandarini? Incredibile ma vero, non l'ho mai assaggiata! Ma chiudere in un barattolino la stagione che ci sta salutando è il modo migliore per non sentirne al mancanza! Come darti torto? :)
    Assaggerei... oh, quanto assaggerei! u_u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno io che ricordi, di certo non come queste :)) Davvero si chiude in un barattolino tutto il profumo del Natale, per me il mandarino e Natale sono indissolubilmente legati!
      Baci cara!

      Elimina
  5. Vorrei tanto assaggiarle entrambe..e su quelle fette bicolore devono fare la loro bella figura ^_^
    Buon we cara e complimenti a Valentina x le bellissime foto ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valentina ringrazia :)) Ciao carissima, un bacione!

      Elimina
  6. Le marmellate agli agrumi sono le mie preferite!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Liz! ...ora sono anche le mie preferite :D

      Elimina

Leggo con gioia i vostri commenti , siete in tanti a farmi visita tutti i giorni e anche se lo fate in silenzio la cosa mi fa ugualmente piacere,grazie ♥

© dolce forno. All rights reserved.
Blogger Templates by pipdig