giovedì 31 ottobre 2013

Piccole baguette





Baguette uguale Francia uguale Parigi uguale Tour Eiffel, n'est pas?..mmm no, eh?
Allora , la vie en rose ? di questi tempi  anche no, già.
Beh, però il pane è facile, e, anche se non ti va di fare filoncini a regola e tagli giusti,
ti verrà un ottimo pane! Garantisce lui, il mitico Emmanuel Hadjiandreou !
non dirmi niente, io, finche non ho provato tutte le ricette del libro non mi fermo..



Da : Come si fa il pane di Emmanuel Hadjiandreu

Ingredienti per il prefermento o poolish
Lievito secco g 1
Acqua calda g 125
Farina 0 g 125

Ingredienti finali
Farina 0 g 300
Sale g 5 (un cucchiaino da caffè)
Lievito secco g 1
Acqua calda g 140

La sera prima prepara il prefermento .
Munisciti di due ciotole, una più grande ed una più piccola, nella grande pesa il lievito,
versa l'acqua, mescola, unisci la farina, mescola fino ad avere una pasta liscia, copri
con la ciotola piccola e lascia fermentare a temperatura ambiente per la notte.
Versa nella ciotola del prefermento il lievito della seconda parte di ingredienti, sciogli
con l'acqua e aggiungi la farina miscelata col sale, impasta finchè tutto sta insieme.
Copri la ciotola grande con la piccola e fai riposare 10 minuti, poi fai un giro di pieghe
in ciotola, cioè prendi un pezzo di impasto e portalo al centro, continua in tondo fino
a finire il giro, poi copri e ripeti  per altre 2 volte ad intervalli di 10 minuti.
Copri ancora e fai lievitare un'ora.
Spolvera di farina uno spiano, rovescia l'impasto, dividi in tre, se vuoi baguette lunghe
oppure in sei se le vuoi piccole, forma un ovale con ogni pezzo e arrotola per formare
un panetto regolare. Copri e lascia riposare per 15 minuti. Riprendi ogni pezzo, sgonfia
con la punta delle dita per avere un rettangolo, porta il lembo superiore destro verso il
centro, premi nell'impasto, fai lo stesso con il sinistro, ripeti fino ad ottenere un pane
cilindrico, chiudi pizzicando la pasta e rotola sullo spiano finchè avrà la lunghezza che
desideri. Adagia ogni baguette con la chiusura in alto su un canovaccio ben infarinato, 
alza il tessuto tra una e l'altra per tenerle separate e fai lievitare per un'ora o fino a che
saranno raddoppiate. Accendi il forno per tempo, inforna alla massima temperatura, 
con una piccola teglia d'acqua posta sul fondo del forno. Prima di infornare, rovescia
le baguette, spolvera di farina e fai dei tagli in diagonale con una lametta o un bisturi.
Cuoci per 15/18 minuti o fino a doratura, verifica la cottura bussando sul fondo,
dovrebbero suonare vuote. Raffredda in verticale.




Lui è Ramon, il filosofo di casa che osserva il nuovo ospite ☺









Gli scatti sono di Valentina 
  
e questo pane va da Panissimo, , la raccolta di Sandra e Barbara
che , per il mese di ottobre, è ospite da Simona 





SHARE:

venerdì 25 ottobre 2013

Canestrelli




 In questi giorni il tempo da me non è ne bello ne brutto, non fa ne caldo ne 
freddo, si sta bene in casa ma si sta bene anche fuori a lavorare in giardino, 
è un autunno sonnacchioso come un gatto...
Spezzo questo ordine, ho deciso! Mi lascio tentare da un biscotto?
Mi diverte la sicurezza che leggo qui , provo la ricetta ed è amore!
..tanto che ci metto la farina di pistacchi, preziosissima  farina di pistacchi!







































Canestrelli

Ingredienti
Burro g 200
Zucchero g 100 *
Farina 00 g 300 *
Tuorli 1
Vaniglia *
Zucchero a velo per la finitura

*Ho cambiato alcune cose rispetto alla ricetta originale, ho usato
zucchero a velo, ho mescolato 250 g di farina 00 a 50 g di farina
di pistacchi  ed ho usato vaniglia naturale.


La lavorazione è semplice e veloce. Monta il burro con lo zucchero,
Unisci il tuorlo con la vaniglia e poi la farina, non metterla tutta subito,
lascia un terzo sulla spianatoia e amalgama delicatamente cercando di
non aggiungere altra farina. Stendi col mattarello ad una altezza di 7
mm se vuoi il classico biscotto, io lo preferisco più basso, 5 mm.
Se lo hai, ritaglia le forme col taglia biscotti a fiore col buco al centro,
altrimenti usa due formine, una per il fiore ed una per il foro centrale.
Inforna a 180° statico , i miei biscotti si sono cotti in 8/10 minuti.
Maneggia con attenzione, da caldi sono delicati.
Decora i tuoi biscotti con abbondante zucchero a velo.












SHARE:

lunedì 21 ottobre 2013

Cestini di pistacchio al lemon curd





Buongiorno! Oggi è lunedì ed è il mio giorno "Sweet"!
Sei stata da  Liz del blog  Le Tortine ? 
Ogni giorno trovi una piccola delizia preparata da ognuna di noi dello "Sweet Team"!
Abbiamo il piacevolissimo compito di aiutarti a conoscere la collana
Nei fascicoli ad uscita settimanale troverai spunti e suggerimenti, ricette,
idee originali, la scuola di pasticceria per imparare le tecniche col passo
a passo  e, in omaggio, piccoli attrezzi per creare tutti i dolci che vuoi ! 
Se vuoi vedere che cose bellissime potresti realizzare vai 
alla pagina  dedicata su Facebook , troverai dei capolavori!



Questi carinissimi pirottini dorati sono un omaggio che trovi allegato ai fascicoli.
Insieme al terzo invio avrai anche un flaconcino con beccucci utili per decorare 
o, come ho fatto io, riempire dei mini cestini di frolla in modo perfetto senza
rovinare la decorazione del cestino.




Ingredienti

Cestini di frolla

Farina 00 g 500
Burro g 250
Zucchero g 150
Uova intere 2
Buccia grattugiata di 1 limone

Nella ciotola della planetaria metti farina e zucchero, unisci il burro e lavora fino ad ottenere
un composto simile al pangrattato poi aggiungi le uova e la buccia di limone, compatta e fai
riposare in frigo per mezz'ora. Stendi e ricava dei dischetti di 5 cm di diametro, ponili nelle
cavità di uno stampino da mini-muffin  ( non di silicone o altro materiale morbido) che possa
mantenere la forma , riempi con dei pesi e cuoci per 10/12 minuti a 180° o fino a doratura.
Non è necessario imburrare gli stampini e i cestini usciranno facilmente dallo stampo .

Crema leggera  lemon curd

Burro g 25
Succo di limone g 30 (1 piccolo)
Zucchero g 60
Albume g 45 (1)


Sciogli burro e zucchero su fiamma molto bassa, aggiungi il succo di limone, mescola per 
raffreddare, poi unisci l'albume leggermente sbattuto.Cuoci su fuoco basso fino a che il 
composto non velerà il cucchiaio, infine filtra con un colino.

Glassa di zucchero

Zucchero a velo 2 cucchiai
Acqua q.b.

In una piccola ciotola versa lo zucchero e poche gocce d'acqua, mescola fino ad ottenere 
una  glassa non troppo fluida.

Granella di pistacchi
Alcuni pistacchi interi

Intingi ogni cestino nella glassa di zucchero finchè il bordo è ben glassato,
poi premi dolcemente sulla granella di pistacchi, metti ad asciugare (se hai il 
forno ancora caldo, puoi farli asciugare lì per qualche minuto) , farcisci con
il lemon curd e termina la decorazione con un pistacchio intero al centro. 





Lo "Sweet Team" ti dà appuntamento a domani da Assunta del blog "La cuoca dentro"


Ciao! ♥





SHARE:

sabato 19 ottobre 2013

Biscotti "love"








" Mamma, lo vuoi uno stampino? A cuore? A espulsione!! Io te lo prendo, ciao! "

Rispondo al telefono mentre impasto una frolla, Valentina ha colto l'attimo giusto!
Il  venerdì preparo i biscotti per nonna Elisabetta, la nonna coccona. 
Le mie sorelle ed io l'abbiamo sempre chiamata così, che , a pensarci bene,
sembra quasi una presa in giro, invece è affettuoso.
Mia mamma dice che è perché, quando noi eravamo piccole, nonna
raccoglieva i capelli in uno chignon, che in dialetto si traduce in  cocon
Io non ho ricordi della sua pettinatura di allora, ora porta i capelli corti e arricciati,
di certo sono sempre in ordine, è sempre stata  una sua piccola vanità.
Comunque, oggi, i biscotti per la nonna  si fanno con gli stampini regalo di Valentina










































Pasta frolla di Maurizio Santin

Ingredienti

Farina 00 g 500
Farina di mandorle g 50
Burro g 285
Zucchero a velo g 140
Uova intere 2
Sale un pizzico
Limone 1



Metti in planetaria burro e zucchero e amalgama con la frusta a K, aggiungi le uova, il sale
e la buccia grattugiata del limone; ora unisci le farine e termina compattando l'impasto.
Dopo un riposo di mezz'ora in frigo, stendi la frolla e forma i biscotti.
Cuoci a 170° per 12/15 minuti o fino a doratura.



































SHARE:

martedì 15 ottobre 2013

Cialde al cacao e rum con mousse di ricotta





Dal nome sembra un dolce sofisticato, vero? Il risultato lo è, effettivamente. In realtà non ti porterà via troppo tempo e non dovrai nemmeno fare troppa  fatica! E’ un dolce che puoi adattare a tutte le stagioni, cambiando semplicemente la decorazione finale , è un piccolo piacere  che non richiede abilità particolari e che soddisferà grandi e piccoli . Lo puoi preparare in anticipo e addirittura congelare pronto per poi lasciare in frigorifero fino al momento di portare in tavola.


Ingredienti per le cialde
Farina 00 g 70
Cacao amaro g 20
Burro g 70
Zucchero a velo g 70
Rum scuro g 20
Albume  g 30

Ingredienti per la mousse
Ricotta  g 150
Panna fresca g 150
Zucchero a velo q.b.
Vaniglia

Ingredienti per la decorazione
Ribes rossi
Zucchero a velo






Preparazione

Accendi il forno a 200°. Fondi il burro, senza farlo friggere, in microonde o in un pentolino. In una ciotola di medie dimensioni sbatti l’albume con lo zucchero a velo, unisci il rum  e il burro, che deve essere ormai  freddo. Setacciandoli insieme, incorpora farina e cacao. Per aiutarti con la misura delle cialde, disegna con la matita su di un foglio di carta forno dei cerchi di 5 cm di diametro, usando un taglia biscotti, poi gira il foglio a rovescio. Disponi piccole quantità di pasta, all’incirca un cucchiaino da caffè, e, col dorso del cucchiaio, cerca di dare una forma tonda, ma non preoccuparti troppo, saranno bellissime anche  se irregolari. Inforna per 3 o 4 minuti, dipende dal tuo forno, vedrai che saranno pronte quando i bordi saranno leggermente più scuri. Termina tutta la pasta e lascia raffreddare  le cialde su di una gratella. Setaccia la ricotta, zucchera a tuo piacere con zucchero a velo  ed  aggiungi un pizzico di vaniglia in polvere. Monta la panna fredda di frigo , poi unisci con delicatezza panna e ricotta. Riempi  col composto una sacca da pasticceria, usa una bocchetta spizzata e comincia a montare il dolce. Appoggia su di un piatto di servizio una cialda, fai uno strato di mousse, appoggia una seconda cialda, fai un altro strato di mousse. Spolvera di zucchero a velo una terza cialda, appoggia sulla mousse e termina la composizione del dolce decorando con  un rametto di ribes. 



Con mia grandissima gioia, questa ricetta è  pubblicata 























SHARE:

venerdì 11 ottobre 2013

Pane di polenta































I primi freddi portano con sè il desiderio di cibi che confortano, caldi e avvolgenti come una copertina.
Per me un cibo confortevole è la polenta, e qui si manifestano tutte le mie radici nordiche ☺
Preferisco la polenta di mais bianco, morbida, quella della mamma...che io non so fare come lei,
ma che mi arriva sempre, lei lo sa e  la prepara anche per me.
Ogni tanto, per cambiare, prepara la polenta con farina di mais giallo e quella, non sempre la finisco ,
chissà perché ne rimane ... . poco male,  posso metterla nel pane!





Pane di polenta

Fonte : dal  libro "Come si fa il pane" di Emmanuel Hadjiandreou. 
L'autore usa lievito liquido, io uso lievito madre solido.

Ingredienti

Farina 0 g 300
Polenta g 150
Lievito madre g 50
Acqua calda g 180
Olio e.v.o. 2 cucchiaini
Sale g 8
Farina di semola per spolverare.

Procedimento
Sciogli la polenta con l'acqua calda schiacciando con una forchetta, unisci il lievito a pezzetti e
cerca di sciogliere anch'esso sempre usando la forchetta. Versa l'olio, mescola ancora.
Copri il tutto con la farina ed il sale e amalgama fino a che gli ingredienti staranno insieme.
Ora fai riposare coperto per 10 minuti. Riprendi la ciotola , prendi un po' di impasto dal bordo,
portalo al centro e premi; continua così fino a fare il giro della ciotola. Copri e fai riposare per 10
minuti. Ripeti queste pieghe in ciotola per altre 2 volte sempre a distanza di 10 minuti una dall'altra.
Dopo la terza piega copri e lascia riposare un'ora. Spolvera di semola lo spiano, rovescia l'impasto
e cerca di dare una forma rotonda . Spolvera di semola un cestino, mettici il pane, chiudi tutto dentro
un sacchetto e fai lievitare fino al raddoppio, ci vorranno dalle tre alle sei ore. Circa mezz'ora prima
di cuocere accendi il forno alla massima temperatura. Rovescia il pane su carta forno, pratica dei
tagli e inforna subito avendo cura di versare mezzo bicchiere d'acqua su una teglia posta sul fondo
del forno, è indispensabile per permettere al pane di gonfiarsi senza formare subito la crosta.
Abbassa la temperatura a 200° e cuoci per circa 30 minuti. Controlla se è cotto dando un colpetto
sul fondo : dovrebbe suonare a vuoto. Fai raffreddare su una griglia e non fare come me che, per
approfittare della luce per fotografare , ho tagliato il pane ancora caldo ☺






Questo pane è per Panissimo , la raccolta di Sandra e Barbara
che , per il mese di ottobre è ospite da Simona





































SHARE:

lunedì 7 ottobre 2013

Fagottini dolci





Questo appuntamento con lo "Sweet Team" è sempre più coinvolgente, vero?!
Hai visto i bellissimi cupcake di Liz del blog  Le Tortine ? Deliziosi!
Già, perché è proprio di  "dolci delizie" che ti voglio parlare, della 
piccola pasticceria che puoi fare anche tu con l'aiuto della collana
Nei fascicoli ad uscita settimanale troverai spunti e suggerimenti, ricette,
idee originali, la scuola di pasticceria per imparare le tecniche col passo
a passo  e, in omaggio, piccoli attrezzi per creare tutti i dolci che vuoi ! 
Per avere una idea di  quello che potrai fare puoi dare uno sguardo 
alla pagina  dedicata su Facebook , troverai dei piccoli capolavori!

Oggi ho preparato per te un dolce che si presta a tutte le varianti possibili, 
anzi, più che altro ti presento una idea!
Se hai poco tempo, ti basterà srotolare un foglio di pasta sfoglia e farcirlo
con quello che hai in casa, dal formaggio spalmabile aromatizzato con
buccia di limone o cannella,ad ogni marmellata, crema o cioccolato!
Se invece lo puoi programmare per tempo allora ti suggerisco la mia
versione con ricotta, gelatina d'uva e la pasta sfoglia veloce che adoro!


Fagottini dolci

Ingredienti per 4

Pasta sfoglia g 300
Ricotta vaccina g 150
Zucchero a piacere 
Semi di vaniglia 
Gelatina d'uva
Uovo per spennellare


Puoi usare pasta sfoglia pronta, oppure, se vuoi,  preparala con questa ricetta : io ne preparo in grandi quantità e poi congelo. Lavora la ricotta con lo zucchero ed i semi di vaniglia.Stendi la sfoglia sulla carta forno, suddividi la ricotta in piccole  porzioni su metà sfoglia, unisci mezzo cucchiaino di gelatina di uva e copri con l'altra metà della sfoglia. Premi per far aderire la pasta e con una rotella taglia dei quadrati col lato di 4 cm.  Spennella la superficie con l'uovo, fai dei tagli per far uscire il vapore durante la cottura e spolverizza di zucchero semolato. Inforna a 190° per  20 minuti. Sforna le sfogliatine, spolvera di zucchero a velo e servi preferibilmente tiepide con altra gelatina.

  



Il prossimo appuntamento con lo "Sweet Team " è per domani
 con Assunta  del blog " La cuoca dentro" , continua a seguirci !








SHARE:

domenica 6 ottobre 2013

Gelatina d'uva




Ingredienti
Uva fragola o da vino circa 1 chilo e mezzo ( 1 chilo pulita )
Zucchero di canna g 200
Succo di mezzo limone

Sgrana l'uva, puliscila con attenzione, lavala sotto l'acqua corrente
e ponila in una pentola alta.Versa lo zucchero, mescola,  accendi 
il fornello a fiamma media, porta ad ebollizione e spegni.
Chiudi col coperchio e lascia riposare 12 ore, se lo fai la sera poi 
sarà pronta per il mattino.
Passa la frutta col passaverdura, rimettila nella pentola, versa il succo 
di limone, mescola e fai bollire lentamente per almeno un'ora. 
Versa in vasetti puliti, chiudi subito  e ponili capovolti a raffreddare. 
Se vuoi , per accelerare i tempi di bollitura, puoi usare il fruttapec, 
aggiunto dopo aver versato il limone, otterrai sicuramente più gelatina
perché la bollitura prolungata ti darà solo due vasetti.





 Valentina e Leonardo

  Vorrei che questo giorno rimanesse nella vostra memoria.
 Oggi, 6 ottobre, è il compleanno di nonno Angelo , 
compie ben 82 anni ed è ancora e sempre un lavoratore instancabile.
Ieri, 5 ottobre, è stato il compleanno di nonna Maria, la mia nonna carissima,
la vostra bisnonna, lei che piangeva a sentirvi piangere, lei che si reggeva
ad un bastone, ma mi diceva " Moro, dai..stai coi bambini, te li lavo io i piatti.."
Lo so bene che non serve ricordare le date .. è per ricordare le persone.








SHARE:

venerdì 4 ottobre 2013

Peperoni, melanzane, zucca...



 ... per festeggiare l'autunno e  tutti i suoi colori !



Non ti darò dosi precise, stavolta faremo alla moda di Nigella !
Ti serviranno: 1 peperone medio a persona e, per farcire ciascun peperone,
1 patata media, 1 bella melanzana, 1 fetta di zucca del peso della patata.
Scamorza affumicata a piacere.
Poi : olio, sale, pepe, 1 spicchio d'aglio, prezzemolo, grana e pane grattugiato.



Procedi in questo modo.Taglia le verdure a dadi regolari, saltale in padella
(meglio se separatamente) con un cucchiaio d'olio, dovrai rosolarle e non 
cuocerle, ti basteranno pochi minuti. Mentre le verdure si raffreddano,
taglia a metà i peperoni, pulisci l'interno e ponili in una pirofila foderata di 
carta forno ben allineati uno vicino all'altro, condisci con un filo d'olio e 
poco sale.Versa un cucchiaio d'olio anche sul fondo della pirofila e taglia 
a lamelle lo spicchio di aglio e mettile tra un peperone e l'altro in modo da
profumare l'intingolo che si  formerà in cottura.
Taglia a dadini la scamorza e aggiungila alle verdure, trita qualche foglia di 
prezzemolo, poi, con le mani, amalgama tutti gli ingredienti, unendo sale e 
pepe a tuo gusto.
Dividi il composto tra i peperoni senza riempirli troppo e spolverizza di grana
e pane mescolati tra loro. Metti ancora un filo d'olio sopra e, se i peperoni 
dovessero essere molto carnosi , aggiungi poca acqua sul fondo.
Inforna a 180° per circa mezz'ora, il tempo di cuocere i peperoni.
Ti suggerisco di usare la varietà  "corno di bue" che è dolce e con la polpa 
sottile particolarmente adatta a ricette come questa.


...vero che sono bellissimi i fiori di topinambur ? Stanno così bene nel mio
nuovissimo vasetto di zucca , zucca vera!!
Se ne vuoi uno anche tu, ti servono: un barattolo di latta o di vetro,
ovviamente una zucca non commestibile e ..dei fiori!
Taglia la parte della zucca col peduncolo, fino alla misura che ti serve
per far passare il barattolo, con un cucchiaio scava l'interno e asciugalo,
infila il barattolo e voilà ! il tuo vaso può accogliere tutti i fiori che ti
piacciono, oppure  una bella candela o decorazioni con rami contorti
e bacche,  puoi dare spazio alla fantasia!







                                                                ♥



SHARE:
© dolce forno. All rights reserved.
Blogger Templates by pipdig