giovedì 26 settembre 2013

Pane, colori d'autunno e ti racconto...






































Dal libro "Come si fa il pane" la mia personale versione de 
" Il pane alle barbabietole"


Ingredienti

Farina 0 g 300
Farina d'avena g 50
Lievito madre g 50
Barbabietola g 70
Acqua g 210
Olio e.v.o. 1 cucchiaio
Sale 1 cucchiaino da caffè

















Nella ciotola della planetaria mescola per amalgamare farine ed acqua, otterrai un impasto asciutto,
copri e lascia riposare 20 minuti. Con una grattugia a fori larghi taglia la barbabietola cruda. Unisci 
il  lievito madre all'impasto, poi la barbabietola , poi l'olio ed infine il sale . Forma una palla e poni a 
lievitare in una ciotola oliata fino a triplicare di volume. Riprendi l'impasto, sgonfialo delicatamente
facendo le pieghe , forma nuovamente una palla , infarina abbondantemente un cestino,  mettici  il
pane con la chiusura in alto e lascia lievitare fino al raddoppio chiuso in un sacchetto per alimenti.
Inforna al massimo della temperatura, rovesciando il pane su refrattaria e versando un bicchiere 
d'acqua su di una teglia posta sul fondo del forno per creare vapore. Dopo dieci minuti abbassa la
temperatura a 200° e porta a cottura, ci vorranno altri 30 minuti.
La farina d'avena dona al pane dolcezza, la barbabietola lo colora , un pane per sorprendere :)


Questo pane va da Sandra che, questo mese, ospita Panissimo
la raccolta creata da lei e da Barbara





Oggi pubblico una intervista, ed è  una cosa che mi fa sorridere, neanche fossi chissà che
personaggio ☺  Alla fine,  è solo un modo per  raccontarmi, io faccio sempre fatica, non
so  dirti perché, comunque, se desideri sapere qualcosa di più di me, puoi  cliccare qui.









SHARE:

42 commenti

  1. Ciao! bellissimo pane autunnale molto rustico.

    RispondiElimina
  2. Certo è un pane particolare,da provare sicuramente anche perchè è molto bello da vedere,così tutto punteggiato di rosso!Complimenti Sandra,un abbbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Damiana, mette allegria con quei puntini!
      Bacioni cara :)

      Elimina
  3. Ciao Sandra, il profumo del pane fatto in casa é u,a vera coccola e ti da quella sensazione di felicità poterlo assaporare e il tuo é davvero fantastico!! Corro a leggere l`intervista..vedi le coincidenze fra noi: sweet team e ieri tribù golosa ha pubblicato la mia intervista:-D!! Un bacione,
    Imma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piacciono le coincidenze :D
      Mi vado a leggere qualcosa di te, un bacione !

      Elimina
  4. E' vero..è un pane per sorprendere, e poi io quel libro lo amo...mi ha insegnato tante cose..
    Che bello che ti è venuto :) Vado a leggere ;)
    Ti abbraccio !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quel libro lo amo anche io!!...ed ha insegnato tanto anche a me, col pane non si finisce mai di imparare :)
      Bacio grande!

      Elimina
  5. Non amo il sapore della barbabietola, ma è anche vero che l'ho sempre mangiata in insalata. Questo pane mi incuriosisce molto e, soprattutto, ha un aspetto decisamente invitante!! Complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Erica, c'è la farina d'avena che smorza il sapore aspro della rapa, prova!
      Un abbraccio tesoro :)

      Elimina
  6. E che posso dire dopo aver visto questa meraviglia di pane? Mi sei mancata cara Sandra.
    Ho letto tutto di un fiato l'intervista, è bello conoscersi un pochino meglio. Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Terry, io mi devo ancora leggere la tua, ma provvedo !! Sono ancora in fase di assestamento ,mi devo organizzare meglio il tempo, ma arrivo :)

      Elimina
  7. Il pane alle barbabietole non lo avevo mai sentito!! Mi piace un sacco questa idea e poi sembra meravigliosamente buono! Complimenti davvero :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'idea è tratta dal libro , incuriosiva tanto anche me! E' particolare, ma buono davvero!!
      Ciao cuoca , un bacio!

      Elimina
  8. Particolare adoro il pane!! Ciao Eleonora

    RispondiElimina
  9. ma che dici Sandra, me lo compro anch'io quel libro? mi sa proprio che mi toccherà comprarmelo.... non riesco a vincerlo più ormai!
    grazie per tanta bellezza cara!
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con la tua fantasia ed il tuo talento non ne hai bisogno, credi a me!
      Bacioni tesora :)

      Elimina
  10. Il pane non ha più segreti per te,ormai è certo!!!
    Un bacione.

    RispondiElimina
  11. Bella che sei, Sandra! Ho letto l'intervista e mi è piaciuta molto, grazie per averci fatto conoscere qualcosa in più di te :) Anche io faccio fatica a parlare di me stessa, quindi ti capisco! E' proprio vero... nella vita e in cucina bisogna buttarsi... spero un giorno di riuscire a far qualcosa di decente con i lievitati! :D Questo pane è bellissimo e senza dubbio ottimo, hai le mani d'oro <3 Un abbraccio forte e buona serata :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E noi ci buttiamo, tu coi lievitati ed io con i dolcetti!
      Ti abbraccio forte Vale , un bacione ♥

      Elimina
  12. complimentissimi per l'originalità!
    a presto

    RispondiElimina
  13. bella l'intervista.. davvero dolce.. bisogna buttarsi? sì, eccome.. altrimenti si rischia di perdersi delle cose meravigliose della vita!
    questo pane è stupendo.. complimenti!
    mi ricorda davvero i colori dell'autunno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una stagione che amo , i colori sono meravigliosi.
      Grazie per il tuo apprezzamento, quel "bisogna buttarsi" è sopratutto per me, non voglio più perdermi cose meravigliose della vita!
      Grazie per essere passata Luisa, un abbraccio.

      Elimina
  14. maddaiiii, mai visto prima!!!!! l'orto ci regalerà presto tante belle barbabietole rosso carminio, non vedo l'ora di provarlo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E ne farai meraviglie, ho dato una scorsa, purtroppo veloce, al tuo blog, complimenti!!!
      Ciao cara, a presto :*

      Elimina
  15. interessante, un esperimento culinario da provare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti va di provare , aspetto le tue impressioni, ciao !

      Elimina
  16. Le barbabietole nel pane?! Come si fa adesso a soddisfare questa curiosità grandissima che mi hai sollevato? :-) Amo tutti i cibi che "stupiscono", sono sicura che sarà un pane buonissimo, magari da portare nei pic nic autunnali che ho voglia di fare, con il sole tiepido e le foglie gialle tutt'intorno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francesca, tocca provarlo ^_^
      Sai che anche io , quando in una ricetta c'è un ingrediente insolito , non resisto e la devo provare ? ..curiosa sono.. :D
      Un bacione cara :)

      Elimina
  17. il tuo pane è meravglioso! Anch'io ne ho provato una versione con le barbabietole... peccato in cottura stingano un po'...
    Belllissime anche le foto :))) ora invece mi fiondo sull'intervista. baci :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mettendole crude nell'impasto rimane la macchia di colore ;)
      Grazie Fausta , per le foto sopratutto, grazie! bacioni!

      Elimina
  18. I tuoi pani sono sempre molto particolari ..complimenti! Intanto volevo dirti che se passi da me c'è un premio che ti aspetta..un abbraccio a presto!

    RispondiElimina
  19. mmmmm....deve essere davvero ottimo!!!
    ti mando un bacio bellezza!!!
    Azzu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie bellezza ^_^ grazie di essere passata :*

      Elimina

Leggo con gioia i vostri commenti , siete in tanti a farmi visita tutti i giorni e anche se lo fate in silenzio la cosa mi fa ugualmente piacere,grazie ♥

© dolce forno. All rights reserved.
Blogger Templates by pipdig