martedì 28 febbraio 2012

Fiore di brioche






 Doretta...ebbene si , sempre lei, lei riesce a trovare le cose più incredibili... 
mi fa vedere  la  foto  di un dolce  e dice,
 beh no , non dice , scrive.. " Ma non è bellissimo?"

 Effettivamente si, molto bello! Colorato. Scenografico.  Bon , facciamolo!






La prima prova è venuta così , così ...







 Non  mi è piaciuto molto..troppo zucchero per i miei gusti, troppo dolce .. insomma
 ho cambiato un pò di cose!
 Qui  potete vedere  gli ingredienti e un video  del dolce di cui , alla fine , ho copiato
 solo la forma a fiore , per il resto ho fatto di testa mia!








Ingredienti

90 g lievito madre 
200 g farina 00
240 g farina 0 
145 g latte intero
100 g di burro morbido
80 g zucchero
5 g sale
3 uova intere
1 cucchiaino di vaniglia in polvere 

Finitura del dolce 

Crema pasticcera
Glassa di zucchero fatta con zucchero a velo e latte tiepido.

Con questi ingredienti io ho preparato un fiore ed una torta di rose.



 Procedimento

Nella ciotola dell'impastatrice versare farina , zucchero e latte tiepido, far girare lentamente la frusta a K e aggiungere il lievito madre a pezzetti alternando con le uova .

Impastare per 15 minuti, poi aggiungere il burro molto morbido in 2/3 volte ,infine  il sale e la vaniglia, incordare bene e mettere a lievitare in ciotola imburrata al tiepido per 5/6 ore.
 
Infarinare lo spiano,dividere l'impasto in due metà : una di 500 g precisi .
Dividere ancora in 8  pezzi da 50 g  ed uno da 100 g e formare a palline
Creare un solco su ognuna delle 8 palline  che riempirete con un cartoccio di pellicola in alluminio  in modo da  mantenere il solco anche in lievitazione e disporre su carta forno a formare un fiore.
Coprire con film e attendere il raddoppio.
Spennellare di latte e infornare  a 180° per circa 25 minuti.
Far raffreddare per qualche minuto e nel  frattempo preparare la glassa , poi togliere l'alluminio , riempire i solchi con la crema  preparata precedentemente, infine glassare il dolce e far raffreddare completamente prima di gustare ...anche se tiepido è davvero buono!|
Per la presenza di crema il dolce va tenuto in frigo e la brioche non se ne avvantaggia di certo, ma basterà scaldarla in microonde per qualche secondo e ritroverà la morbidezza che aveva appena uscita dal forno..




 Offro questo dolce a Magda del blog    COOKwithMAGDA   che mi ha regalato questo premio.






Colgo l'occasione per dire che mi ha fatto molto piacere ricevere questo riconoscimento , ma temo di non essere  molto portata e ho veramente pochissimo tempo a disposizione ..  per cui questo premio io  lo giro  a mia volta  a tutte le blogger che sono nella lista dei miei preferiti , siete le migliori! ♥




SHARE:

19 commenti

  1. Da svenimento Sandrina... bravissima!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lorella.. quella foto la riconosco! Che giornata!Che stupenda giornata!
      Grazie cara!

      Elimina
  2. WOOOOW!!!! Ti è venuto bellissimo!!!

    RispondiElimina
  3. E hai fatto bene a fare di testa tua!!!La penultima foto la " strapperei" dallo schermo e ci farei un sol boccone.
    Sei troppo brava Sandra!!!

    RispondiElimina
  4. Aspetta....ho appena visto che tra gli ingredienti non c'è il burro....quanto ne metti? Sono molto interessata a questa ricetta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che distratta!!!...scusami tanto ! Correggo, grazie!
      Sarei felice se la provassi, fammi sapere , un bacio!

      Elimina
  5. vero sandra che un micro petalino me lo farai assaggiare?!?!?!? è pura libidine da vedere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla prima occasione certo, beh..non proprio la prima prima capisciame', ihihhi!

      Elimina
  6. Non mi ha preso il commento, prima....
    Stupendissimo!!!
    ...meglio con la pasticcera, la preferisco alla marmellata!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come accostamento di sapori la preferisco anche io,
      la pasticcera con la brioche ..è la morte sua!

      Elimina
  7. Vedendo solo la foto dell'originale avevo pensato che fosse fatto di sfoglia poi ho scoperto che così non era e ti dirò che ci ero rimasta male, devo dire però che la tua è molto più bella e sono sicura che è anche più buona!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari si potrebbe provare con la sfoglia, perchè no?
      Però qui passo la mano .. baci , Mary!

      Elimina
  8. CIAO SANDRA , IO SONO UNA NONNA DI NOME SANDRA ED HO APPENA SCOPERTO IL TUO BLOG BELLISSIMO; SONO UN PO'ALLE PRIME ARMI CON LA PASTA MADRE,( DA POCO MI SONO DEDICATA ALLA CUCINA, PRIMA ERO SEMPRE IN UFFICIO..) VORREI SAPERE SE LA PASTA MADRE CHE USI VUOLE RINFRESCATA PRIMA, E SE SI, DOPO IL RINFRESCO, QUANTO TEMPO MI VUOLE PER ADOPERARLA, O LA POSSO USARE SUBITO? I TEMPI DI LIEVITAZIONE SONO LUNGHI COME DICONO ? BACI E COMPLIMENTI SEI MOLTO BRAVA E CREATIVA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao omonima , piacere di conoscerti!
      Sai , anche io ho scoperto da qualche anno le gioie della cucina
      ed in particolare amo i lievitati dolci e salati .
      La pasta madre ha bisogno di cure continue , amorevoli e puntuali,
      allora ti ripagherà con enorme soddisfazione!
      Io la rinfresco tutti i giorni, indipendentemente che la usi o meno.
      Per usarla va atteso il raddoppio che avviene nelle tre/quattro ore.
      I tempi di lievitazione sono generalmente lunghi, ma bisogna tenere conto
      dell'età della pasta pasta madre, della frequenza dei rinfreschi
      e della temperatura che , credimi, influisce davvero molto!
      Ti ringrazio dei complimenti e , quando vuoi, se posso esserti utile, sono qui!
      Baci!!

      Elimina
  9. Sandra, che dire? Altrove l'ho già detto, questa brioche a fiore è bella da vedere e sicuramente molto più che buona, come tutto ciò che fai tu. Attendo, ovviamente, di assaggiarla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cri, per fartela assaggiare...troveremo il modo! :D

      Elimina
  10. ciao
    volevo chiederti i tempi trascorsi per la seconda lievitazione (x il raddoppio)?
    grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!
      Non scrivo mai i tempi dei raddoppi perché dipendono da tante cose, principalmente dalle temperature..posso dirti che se fai lievitare al tiepido , in 5/6 ore potrebbe raddoppiare :)
      Fammi sapere come è andata, e mi farebbe piacere anche sapere come ti chiami, ciao!

      Elimina

Leggo con gioia i vostri commenti , siete in tanti a farmi visita tutti i giorni e anche se lo fate in silenzio la cosa mi fa ugualmente piacere,grazie ♥

© dolce forno. All rights reserved.
Blogger Templates by pipdig